Beach Volley: Campo o pallone per iniziare una partita?

Beach Volley: Campo o pallone per iniziare una partita?

Nell’articolo di oggi vi spiegherò la importanza di iniziare una partita di beach volley scegliendo campo o pallone.

Quando diventiamo appassionati di questo sport, iniziamo a giocare tornei a livello amatoriale e vogliamo vincere le partite di beach volley, la famosa frase di:

“Facciamo una palla per il servizio”.

In un torneo non si prepara una palla per il servizio, ma verrà effettuato un sorteggio casuale.

A COSA SERVE IL SORTEGGIO IN UNA PARTITA DI BEACH VOLLEY?

Prima dell’inizio di una partita di beach volley, i capitani di ogni squadra si incontreranno con l’arbitro per effettuare il sorteggio.

La scelta del capitano avviene di comune accordo tra le coppie di beach volley.

Il sorteggio viene effettuato per decidere come iniziare la partita di beach volley, con due opzioni tra cui scegliere.

  1. Si sceglie la palla da servire.
  2. Si sceglie il campo in cui iniziare a giocare.

Questa scelta determina se si inizia la partita di beach volley in vantaggio o in svantaggio.

Per sapere quale delle due opzioni scegliere, è importante analizzare prima di tutto alcuni aspetti dei propri avversari e le condizioni meteorologiche se si gioca all’aperto.

QUANDO SCEGLIERE IL CAMPO IN UNA PARTITA DI BEACH VOLLEY?

Molti giocatori di beach volley non hanno idea di cosa scegliere quando iniziano la partita di beach volley.

Normalmente i giocatori a livello amatoriale scelgono di iniziare la partita con un servizio.

Pensano che avere il possesso palla dia loro un vantaggio quando si tratta di vincere la partita, ma non è sempre così.

Bisogna sapere quando è meglio iniziare la partita con un servizio o se è meglio scegliere il campo.

A tal fine è necessario prendere in considerazione delle condizioni meteorologiche del luogo in cui si giocherà la partita.

E soprattutto, rendetevi conto se se c’è vento, in cui indirizzo e valutare se è meglio inizio su campo buono o cattivo.

Hai maggiori informazioni su come influisce il vento quando si gioca a beach volley.

In breve, quando il vento è in faccia, affrontatelo a testa alta, vi troverete nel campo buono ed è quello che dovete scegliere.

Quando il vento ti colpisce alla nuca, ti arriva alle spalle, sarete nel campo negativo.

Pertanto, è di vitale importanza osservare da che parte soffia il vento.La forza del vento e se soffia continuamente o a raffiche.

Quando si sceglie il campoil vostro avversario sceglierà automaticamente la palla, perché se vi dà un buon campo e voi iniziate con il servizio in cima a tutto. vincerete mezza partita, come mi è successo una volta in un torneo.

QUANDO SCEGLIERE LA PALLA OLTRE IL CAMPO

Scegliere la palla significa che si sta per servire.

Nella scelta della palla da servire si hanno due opzioni.

È importante che ogni volta che si sceglie una palla dovrebbe essere in una situazione di assenza di vento..

RACCOGLIE LA PALLA SE I RICEVITORI NON SONO BUONI

Scegliere di partire dal calcio d’inizio (con palla) quando i giocatori che si devono affrontare sono pessimi ricevitori.

È anche importante che Se il vostro servizio non è forte, non scegliete di iniziare con un servizio.

QUANDO ABBANDONARE IL SERVIZIO ALL’AVVERSARIO

Non è sempre importante iniziare con il servizio, infatti, molte volte capita che il mio avversario sceglie di servire e sbaglia il servizio.

Se non mi sono riscaldato correttamente cederò il servizio al mio avversario.

Ci sono momenti in cui preferisco giocare ricevendo il servizio piuttosto che servendo. Per questo devo tenere conto del fatto che il servizio dei miei avversari non è forte. e che non mi rende difficile costruire gioco e fare un punto.

Pertanto, è importante analizzare bene l’avversario prima di affrontarlo.

Se parliamo del livello professionale, i giocatori di beach volley si conoscono, perché si studiano a vicenda durante le partite.

Se parliamo del livello amatoriale, a volte succede la stessa cosa, ci conosciamo già perché giochiamo gli stessi tornei anno dopo anno, ma ci conosciamo. se non si conosce l’avversario, un buon momento per analizzarlo è il riscaldamento.

OSSERVARE GLI AVVERSARI DURANTE IL RISCALDAMENTO

Prima dell’inizio di ogni partita, viene offerto un tempo di riscaldamento per Il tempo di riscaldamento in campo è solitamente di 3-5 minuti.

Per i miei gusti è troppo poco tempo per riscaldarsi.

Vi consiglio di riscaldarvi un po’ prima dell’inizio della partita. e di essere consapevoli di quando è il proprio turno di gioco.

Se ci si riscalda prima dell’orario di riscaldamento , si avrà una migliore possibilità di osservare gli avversari.

Potrete osservare come servono, come attaccano, come ricevono, come comunicano, ecc…

In quei 3-5 minuti di riscaldamento bisogna tenere gli occhi ben aperti. per sapere chi far giocare, anche se nello sviluppo della partita si potrà variare a seconda di molte variabili come la condizione fisica, la psicologia del fallito, ecc…

Quando si giocano i tornei, tra una partita e l’altra è interessante tenere d’occhio gli altri campi e i giocatori, Tutto ciò che potete analizzare prima della partita vi darà un vantaggio.

Esta web utiliza cookies propias y de terceros para su correcto funcionamiento y para fines analíticos y para fines de afiliación. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías.    Ver Política de cookies
Privacidad